Serata Thiénot

Serata Doc
novembre 23, 2017

Serata Thiénot 09 Ottobre 2018 - 21:05


mancano


00

giorni


00

ore


 

Serata Thiénot

Serata delle Meraviglie con i tesori della Maison Thiénot.

 

Martedì 9 ottobre, all’Enoteca Centrale, la raffinata cucina dell''executive chef Mattia Barbieri incontrerà i tesori della Maison Thiénot. Champagne di rara fattura che segneranno con questa degustazione una esperienza sensoriale indimenticabile. La serata vedrà l’eccezionale partecipazione di Madame Garance Thiénot, ambasciatrice dell’omonima Maison che incarna il fascino di un territorio, lo stile e l’eleganza che il suo fondatore Monsieur Alain Thiénot ha saputo associare nel tempo al suo nome.

Si parte alle 21:00 con l’aperitivo che sarà accompagnato da uno Champagne Thiénot Blanc de Blanc servito come benvenuto.
La degustazione proseguirà poi con un mix di piatti a base di pesce con il meglio del pescato del giorno, che saranno accompagnati da 4 tra le più prestiose etichette della Maison Thiénot:

- Champagne Thiénot Brutt
- ChampagneThiénot Rosè
- ChampagneThiénot Millesimato 2008 e
- Champagne Cuvée Garance Thiénot.

 
 

LA CHAMPAGNE: TERRITORIO E STORIA

 

È il vino più conosciuto al mondo e proviene esclusivamente dall’omonima regione Champagne-Ardenne, a circa 150 km a est di Parigi. Non solo un vino, ma anche un territorio, una storia, un mito!
La vite qui prospera dall’epoca romana, in una zona al limite geografico per la sua coltivazione ed il suolo è prevalentemente composto da “craie”, pietra calcareo-gessosa che ne costituisce ben il 75%. I suoi vini diventarono popolari tra la fine del XIV e il XVI secolo, con i cosiddetti “vin gris” che arrivavano fino alla corte del Re di Francia e, soprattutto, spopolavano Oltremanica. Per lo champagne bisognerà aspettare la metà del XVII secolo e le intuizioni di un monaco benedettino, Dom Pierre Pérignon, economo dell’abbazia di Hautvillers; Intuizioni che contribuiranno in maniera determinante alla nascita dello champagne. All’inizio del XX secolo, lo Champagne aveva già la potenza d’un mito. Nel 1911 una Echelle des Crus classificò 17 villaggi con il titolo Grand Cru, 44 villaggi Premier Cru e 258 villaggi come Cru Periferici.
L’area vitata copre una superficie totale di circa 33.000 ettari, tre sono le appellazioni (Champagne, Coteaux Champenois e Rosé des Riceys) e si estende tra le Montagne di Reims e la Vallée de la Marne, tra la Côte des Blancs e alcuni territori dell’Aube e dell’Aisne.
Per la produzione è autorizzato l’uso di tre vitigni: chardonnay (28% della superficie piantata), pinot noir (38% della superficie piantata), pinot meunier (34% della superficie piantata). Il disciplinare (AOC Champagne nato nel 1936) consente pure l’utilizzo dell’arbanne, petit meslier e pinot blanc presenti oggi solo nelle “vieilles vignes”.

 
 

LA MAISON THIENOT
Alain Thiénot ha creato la propria maison nel 1985, dopo aver acquistato vigneti ad Aÿ e Le-Mesnil-sur-Oger già nel 1976. Oggi gli ettari di proprietà sono 27, mentre la cantina sorge a Taissy, appena a sud-est della città di Reims. In pochi decenni di attività, Alain e la sua famiglia sono riusciti a espandere notevolmente la propria attività, portando gli champagne Thiénot a livelli qualitativi molto alti, facendo conoscere e apprezzare la maison non solo in Francia, ma nel mondo intero. Oggi sono Stanislas (direttore generale) e Garance (direttrice del marketing), i figli di Alain, a portare avanti le attività della cantina, valorizzando al meglio gli insegnamenti del padre, che mira a combinare la precisione data dall'innovazione alla più pura tradizione. Le cuvées sono oggi anche il frutto delle conoscenze acquisite da Stanislas e Garance e dalla loro visione stilistica: nascono così degli champagne raffinati, complessi ma allo stesso tempo estremamente “puliti”, che sanno regalare belle emozioni nelle giuste occasioni.


GARANCE THIENOT
Ambasciatrice della Maison, Garance Thiénot incarna l' eleganza e il fascino ma anche la volontà di creatività e stile che Alain Thiènot ha saputo associare al suo nome. Con questa visione Garance intende portare ai tavoli più prestigiosi e far conoscere a tutti lo stile della Maison, che esprime al massimo non solo la qualità dei propri prodotti ma anche i valori legati al territorio e alla famiglia. Il suo talento, la passione e la strada percorsa hanno portato Garance ad essere una delle donne del vino più riconosciute in tutto il mondo.